mercoledì 14 gennaio 2015

il grattacielo


Eccolo.
E' la nuovissima sede di Intesa Sanpaolo, noto gruppo Bancario torinese.
Si trova a due passi da Porta Susa, la stazione ferroviaria un tempo in superficie ed ora interrata per il costituito passante ferroviario.

Modernissimo, progettato dall'Architetto Renzo Piano, un nome illustre in questo campo.
Una struttura all'avanguardia per la mia città, tant'è vero che nei presso dei Lingotto ne sta sorgendo un altro, che in futuro ospiterà gli uffici della Regione Piemonte.

Dal punto di vista del paesaggio, però, è nettamente in contrasto con il quartiere adiacente, quel "Cit Turin" famoso per il suoi palazzi e le sue ville in stile Liberty.
 Ne cito una su tutte: la celebre  casa Fenoglio La Fleur di via Principi d'Acaja della quale ho parlato in questo post.

Dovremo adattarci a questi contrasti visivi? Pare proprio di sì, anche se "stridono" allo sguardo, e non solo del mio a quanto ho sentito.

C'è chi l'ha definito "supposta di cemento e vetro"  . . . !!

Sta di fatto che, ufficialmente, il 15 dicembre appena passato è iniziato il trasloco: qui confluiranno, a scaglioni,  tutte le filiali cittadine della suddetta Banca.

Vabbé, vorrà dire che i clienti delle Filiali si vedranno costretti a cercare la propria Banca dal sesto al trentatreesimo piano di questo gigante . . .

Termino con qualche annotazione "chic", letta su TorinoToday.
Dal trentaquattresimo al trentottesimo piano gli uffici saranno pubblici: qui, infatti, si troveranno le novità più allettanti come la serra bioclimatica, il bar ed il ristorante di lusso sul tetto della città, poco più in basso della punta della Mole.
 Per queste "frivolezze", tuttavia, bisognerà aspettare ancora un po' di tempo.

Potrebbe interessarti:http://www.torinotoday.it/cronaca/ingresso-dipendenti-grattacielo-intesa-sanpaolo.html
Seguici su Facebook:http://www.facebook.com/TorinoToday

5 commenti:

  1. Cara Leonardo, queste grandi bamche anno bisogno di grandi uffici e credo che questo Palazzone (gratacielo) sia costruito col la sicurezza necesssaria con tri gli incendi.
    Ciao e buona giornata caro amico.
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Ci passo 3 - 4 volte alla settimana proprio sotto e, seppur bisogna riconoscere che è insolito e al contempo maestoso, per il paesaggio di Torino, non mi ci sono ancora abituato e per ora sono d'accordo che stoni un po in mezzo alla Cit Turin ...quella ... "supposta di cemento e vetro" . . . !! e aggiungerei ....metallo!

    Ciao Leonardo

    RispondiElimina
  3. A Milano non siamo certo messi meglio. I grattacieli ormai sorgono ovunque.
    Dobbiamo anche considerare che i poveri banchieri devono trovare il modo di usare i soldi che prendono dalla clientela senza dar loro nulla in cambio :-(
    Buon fine settimana
    enrico

    RispondiElimina
  4. Tutte le filiali concentrate in un solo luogo? La Banda Bassotti direbbe: "interessante!" ;)

    RispondiElimina

Se hai qualcosa da dire fallo pure, ricorda solo le due uniche regole che vigono qua: rispetto per tutti offese per nessuno. Ciao!

Questo blog non consente commenti anonimi.

" La musica é il vincolo che unisce la vita dello spirito alla vita dei sensi, ed é l'unico immateriale accesso al mondo superiore della conoscenza. Nella musica l'uomo vive, pensa e crea".

Ludwig Van Beethoven