giovedì 29 maggio 2014

Benia calastoria


BENIA CALASTORIA
di Bepi De Marzi

Tornà, son tornà, son tornà par sempre,
Tornà, son tornà, son tornà par sempre,
Tornà nella valle dove gera me popà.

Vardè, ma vardè, ma vardè la valle,
Vardè, ma vardè, ma vardè la valle,
Vardè le montagne dove gera le contrà.

Vardè, ma vardè, ma vardè la valle,
Vardè, ma vardè, ma vardè la valle,
Vardè le montagne dove gera le contrà.


Benia (Beniamino) ,  appena adolescente, suo malgrado, ha vissuto una storia di trincea durante la guerra, poi da emigrato per necessità ha conosciuto la dura esperienza del minatore, (...altre trincee da scavare). Ora che è ritornato a casa è convinto di riuscire a raccontare le sue avventure alla gente, ma il paese si è spopolato e nessuno lo riconosce, né può (o forse non vuole) o non ha tempo di fermarsi ad ascoltare. Non gli rimane che andare da solo alla disperata ricerca di ricordi cancellati dal tempo e di cantare la gioia per essere ritornato nella sua valle.

Cari amici, questa bellissima canzone parla di emigranti.
Ho avuto modo, recentemente, di ascoltarla dal vivo dai Crodaioli di Bepi De Marzi, giunto con il suo coro per festeggiare i 100 anni dalle nascita della "Giovane Montagna", una Associazione alpinistica  nata a Torino, con lo scopo di promuovere e favorire la pratica e lo studio della montagna, con manifestazioni sia di carattere alpinistico che culturale.

Il concerto si è tenuto nella chiesa della Santissima Annunziata di via Po, gremita in ogni ordine di posti.
Per me, è stato un susseguirsi di emozioni, durante l'esecuzione di questo brano mi sono ritrovato con gli occhi lucidi...!!

Penso che, chi come me ha avuto i nonni o gli zii emigranti, in cerca di lavoro, troverà in questo semplice ma suggestivo canto, tutta la nostalgia (prima) e la felicità (poi) di chi ha avuto la fortuna di ritornare in patria.


4 commenti:

  1. Molto suggestiva nell'estrema semplicità ed intensità dei versi.
    Buona giornata
    enrico

    RispondiElimina
  2. Bel canto e bella esecuzione dei coristi di Bepi!
    Saluti
    Sergio

    RispondiElimina
  3. Bel canto e bella esecuzione dei coristi di Bepi.
    Saluti
    Sergio

    RispondiElimina
  4. I canti popolari racchiudono tanti sentimenti, io adoro ascoltarli ;)
    Ciao Leo.
    Roberta

    RispondiElimina

Se hai qualcosa da dire fallo pure, ricorda solo le due uniche regole che vigono qua: rispetto per tutti offese per nessuno. Ciao!

Questo blog non consente commenti anonimi.

" La musica é il vincolo che unisce la vita dello spirito alla vita dei sensi, ed é l'unico immateriale accesso al mondo superiore della conoscenza. Nella musica l'uomo vive, pensa e crea".

Ludwig Van Beethoven