sabato 8 marzo 2014

50 anni de "il suono del silenzio"


Il 10 Marzo, questo storico brano nato dalla penna di Paul Simon compirà 50 anni.

Al suo esordio, il brano era compreso in un album dal titolo  "Wednesday Morning 3 A . M . " il primo  del duo Simon & Garfunkel.

Il seguito della storia ha quasi dell'incredibile : nel 1965, un anno dopo, Simon "divorziò" da Art Garfunkel e inserì la canzone nel suo primo album da solista.

Un altro fatto eclatante che lasciò il segno :   Tom Wilson, uno dei responsabili creativi dell’esplosione del folk rock che era il produttore di Simon & Garfunkel alla Columbia e che stava lavorando con Bob Dylan, si accorse nel 1965 che «The Sounds of Silence» veniva trasmessa alla radio a Boston e in alcune zone della Florida.
 Così, dopo aver registrato «Like A Rolling Stones», convocò alcuni musicisti di quella storica session e, a insaputa di Simon & Garfunkel, sovraincise le parti degli strumenti elettrici e della batteria.

 Risultato: il giorno di capodanno del 1966, nella sua nuova versione,  la canzone conquistò il primo posto della classifica pop negli Usa.
 L’anno dopo arrivò la consacrazione: il brano fu usato nella colonna sonora del film «Il laureato» di Mike Nichols con Dustin Hoffman. Accompagnava i titoli di testa, la scena della piscina e i titoli finali

Questa celebre canzone ebbe successo anche nella versione in italiano con il titolo " La tua immagine", e ad interpretarla fu il cantante Dino, nel 1968

Le notizie storiche che ho riportato, sono tratte dal Corriere della sera del 6 Marzo 2014

Oggi ricorre la giornata internazionale della donna.

Dedico questa bella canzone a tutte le donne, perché "il suono del silenzio"  sia portatore  di giustizia e contro la violenza, che è ancora troppo protagonista nella nostra società, cosiddetta "civile" . . . 

AUGURI A TUTTE LE DONNE !!

6 commenti:

  1. Cara Leonardo oggi si parla tanto della donna, bisognerebbe parlarne ogni giorno!!!
    Buona serata caro amico.
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. grazie per la dedica musicale che tanto mi ha fece sognare... e continua ancora a farlo!
    un caro saluto. Ines

    RispondiElimina
  3. La tua è una dolcissima dedica. Un abbraccio

    RispondiElimina
  4. Grazie Leonardo per questa tua bella dedica musicale.

    RispondiElimina
  5. Auguri dolcissimi, grazie Leo.

    RispondiElimina
  6. una delle canzoni da me preferite...nella versione originale, grazie di averla ricordata

    RispondiElimina

Se hai qualcosa da dire fallo pure, ricorda solo le due uniche regole che vigono qua: rispetto per tutti offese per nessuno. Ciao!

Questo blog non consente commenti anonimi.

" La musica é il vincolo che unisce la vita dello spirito alla vita dei sensi, ed é l'unico immateriale accesso al mondo superiore della conoscenza. Nella musica l'uomo vive, pensa e crea".

Ludwig Van Beethoven