martedì 16 aprile 2013

Special Olympics 2013


Per loro è una festa, partecipare alle discipline sportive è motivo di orgoglio e di gioia.
Sto naturalmente parlando dei protagonisti  di "Special Olynpics",  le olimpiadi per persone affette da disabilità mentale che ogni anno, sotto l'egida dell'Associazione "Pandha", che ne cura l'organizzazione e la realizzazione pratica,  si svolgono in questo periodo.
Per l'ennesima volta siamo stati invitati a suonare durante  la cerimonia della premiazione, la mia banda ha naturalmente accettato.
Oltre a noi c'erano  il Gruppo Sbandieratori di Grugliasco,  anche loro ormai una presenza consolidata a questo evento.
Ho potuto, con rammarico, notare che le squadre partecipanti erano in numero decisamente inferiore rispetto alle precedenti edizioni,  evidentemente la crisi colpisce anche  chi si dedica al volontariato....
Ho considerato anche solo un dato di fatto : Noi ci muoviamo autonomamente, ma loro....no!
Devono essere continuamente assistiti, accompagnati ; quando devono spostarsi - come in questo caso - occorrono mezzi di trasporto adeguati.
Gli atleti provenienti da Lugano, per esempio,  hanno utilizzato un bus, che naturalmente...costa!

E' stato un pomeriggio di festa, nonostante la crisi abbia colpito anche questo settore.

Ecco qualche fotografia della manifestazione


il (poco) pubblico presente




Gruppo sbandieratori di Grugliasco



tutte le squadre partecipanti, a premiazione avvenuta

A ciascuno di noi è stato consegnato questo piccolo pensiero, per dimostrare la gratitudine dell'Associazione Pandha nei nostri confronti.




15 commenti:

  1. Quante degne persone, cui deve andare tanta riconoscenza!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente Adriano, non è facile dedicarsi a persone così.

      Elimina
  2. lo sport unisce e aiuta a sentirsi parte della normalità, lo vedo nelle gare di scherma per disabili, per queste persone con disabilità psichica è ancora più importante.
    Bel post.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Condivido, Adriana.
      La disabilità fisica impone dei limiti, quella psichica ancora di più...

      Elimina
  3. Dev'essere stato un evento emozionante soprattutto perché si tratta di disabili.
    Che belli i costumi degli sbandieratori

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono anni ormai che accettiamo quest'invito, sapendo di regalare a loro qualcosa di allegro.
      P.S. Alcuni di loro ci riconoscono, e vengono addirittura a salutarci!
      Come si fa a non volergli bene?

      Elimina
  4. Davvero un delitto la riduzione di fondi per iniziative così.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Sandra, qui tagliano sulla sanità pubblica...figuriamoci sul volontariato!

      Elimina
  5. È un vero peccato la scarsa partecipazione del pubblico che sicuramente sarebbe uno stimolo importante per i partecipanti. Complimenti ai volontari e alla tua banda.
    Buona giornata
    enrico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci vuole la volontà di fare, Enrico.Partecipare e venire in palestra non comportava chissà quale sforzo, visto che quasi tutte le squadre erano "di zona"...
      Grazie per i complimenti!

      Elimina
  6. Che bell'appuntamento! Peccato davvero non ci sia stato il riscontro di pubblico che avrebbe dovuto esserci. Bravissimi comunque!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Adriana, noi la volontà e l'entusiasmo ce lo mettiamo....
      Grazie!

      Elimina
  7. La crisi non guarda in faccia nessuno purtroppo… ne han fatto le spese anche i ragazzi disabili nella classe di Matteo… i primi anni facevano gite, sci e altro ancora, ma da 2 anni più niente! Dicono che non ci sono più soldi…
    Comunque sia dev’essere una bella manifestazione…
    Complimenti a tutti i volontari.
    Un abbraccio Leonardo, passa un sereno w.e.

    RispondiElimina
  8. La descrizione che fai di questo evento mi ha commosso ...
    Un abbraccio Leo, e buona domenica

    RispondiElimina
  9. Ciao Leonardo oggi va abbastanza bene e sono passato a ringraziarti
    per la tua gentile visita ti auguro un buon 25 aprile

    RispondiElimina

Se hai qualcosa da dire fallo pure, ricorda solo le due uniche regole che vigono qua: rispetto per tutti offese per nessuno. Ciao!

Questo blog non consente commenti anonimi.

" La musica é il vincolo che unisce la vita dello spirito alla vita dei sensi, ed é l'unico immateriale accesso al mondo superiore della conoscenza. Nella musica l'uomo vive, pensa e crea".

Ludwig Van Beethoven