martedì 10 aprile 2012

Primavera sul Po, a Torino


ponte Balbis ( detto delle Molinette)

Cari amici, per me passeggiare sulle sponde del fiume della mia città è sempre un piacere, e fonte di sorprese..

C'è un tratto in particolare che prediligo, ed è quello che va dal Ponte Umberto I al ponte Balbis - quello delle Molinette - fino alla passerella pedonale nel parco delle Vallere.
Perchè proprio questo?
In questo tratto è possibile l'avvistamento delle diverse specie che popolano il corso d'acqua, inoltre qui viene praticato il canottaggio, uno sport che mi appassiona molto.

Già, il ponte delle Molinette.
Oggi  questo nome richiama alla mente il più grande Ospedale di Torino , uno dei maggiori e più validi comprensori sanitari riconosciuto anche  a livello europeo.
Questo nome ha una storia,  che risale al tempo in cui qui c'erano diversi mulini posti in corrispondenza di una delle  più grandi bealere che sfociano nel Po..
Ecco spiegato il nome dell'intera borgata, situata a Sud oltre la vecchia cinta daziaria.
Oggi i mulini non ci sono più (peccato)  e l'ospedale, che era stato concepito come una cittadella della salute, armonica ed equilibrata con aree verde uno stile omogeneo, oggi non lo è più a causa e dei bombardamenti  durante la seconda guerra mondiale, e dei successivi ampliamenti che ne hanno fatto perdere l'omogeneità iniziale.

In questa stagione, il verde delle sponde di questo fiume esplode in tutta la sua bellezza, creando un'atmosfera di quiete e di rilassamento che fa bene agli occhi e allo spirito!

Ecco qualche immagine.


la "Valentina", uno dei due battelli turistici per la navigazione 



fioritura



quanto verde, come si respira bene!


il Castello del Valentino


quaraqua-qua-qua.....


canoisti in azione

11 commenti:

  1. Molto belle le foto, il Valentino e quello scorcio di parco fiorito mi piacciono molto. Poi non conoscevo la storia delle Molinette.
    ciao buona giornata
    enrico

    RispondiElimina
  2. Caro Leonardo quasi quasi ti invidio, abiti in una città bellessima e a dei posti meravigliosi, il Po un fiume speciale, buona giornata caro amico.
    Tomaso

    RispondiElimina
  3. belle immagini che dimostrano ancora una volta come la primavera sia un tripudio di colori a tratti tenui, a tratti intensi che rallegrano l'anima!
    buon proseguimento delle feste pasquali!!!un saluto affettuoso!

    RispondiElimina
  4. Grazie del commento Raggio, qui oggi sembra che la primavera debba ancora arrivare...c'è stato un brusco - quanto previsto - peggioramento delle condizioni meteo, che per fortuna non ha rovinato Pasqua e il lunedì dell'angelo.
    Buona serata!

    RispondiElimina
  5. Gli angoli di Torino che meglio conosco, ma di cui non conoscevo la storia!

    RispondiElimina
  6. Dopo aver visto queste foto comprendo benissimo la tua predilezione a passeggiare in riva al Po.

    RispondiElimina
  7. Sirio adesso in primavera questa passaggiata diventa sempre più affascinante!

    Cara amica ti auguro un fine settimana meraviglioso! ♥♥

    Vivi pienamente la tua vita ogni singolo giorno. Fai esperienze, gioisci, sogna!
    Abbi cura di te e dei tuoi amici. Divertiti, fai il pazzo, non aver paura di essere considerato strano. Esci, viaggia, impara! Vai dove desideri e godi ogni singolo istante, ogni singolo passo. Cogli l’opportunità di imparare dai tuoi errori, non essere così cocciuto da credere che non li farai. Immagina la vita come tu la vuoi e costruiscila un mattoncino al giorno, te la meriti!
    Non cercare di essere sempre perfetto, perchè ti do una buona notizia, nessuno lo è. Sii semplicemente un buon esempio per chi ti sta intorno.
    Ama le cose che fai e sii felice.

    Stephen Littleword, La tecnologia dell’ovvio

    RispondiElimina
  8. A parte complimentarti per le belle foto, sono contento che tu possa usufruire della bellezza del nostro più grande fiume. Io mi accontento del Lez (1/100° rispetto al Po), ma anche qui c'è un club di canoa e kayak e si può camminare lungo le rive. Un giorno o l'altro ci faccio un post. Un caro saluto.

    RispondiElimina
  9. che belle foto e quanti particolari...camminare sul lungo fiume deve essere proprio bello e come l'amice che hai fotografato...ti lascio anche io un qua qua quaraqua :)

    RispondiElimina
  10. riesci sempre a trovare dei magnifici scorci di questa nostra Torino che in questo momento non da certo il meglio di sè...

    RispondiElimina

Se hai qualcosa da dire fallo pure, ricorda solo le due uniche regole che vigono qua: rispetto per tutti offese per nessuno. Ciao!

Questo blog non consente commenti anonimi.

" La musica é il vincolo che unisce la vita dello spirito alla vita dei sensi, ed é l'unico immateriale accesso al mondo superiore della conoscenza. Nella musica l'uomo vive, pensa e crea".

Ludwig Van Beethoven