venerdì 11 novembre 2011

LEONARDO ALLA VENARIA REALE


Ennesimo "scoop" della Reggia di Venaria.
E' arrivato oggi il famoso autoritratto di Leonardo da Vinci.
E' la prima volta che l'autoritratto di Leonardo viene esposto in una sede diversa dalla Biblioteca Reale di Torino dove e' abitualmente custodito.

Cari lettori, come nativo di Venaria Reale questa notizia non può che farmi molto piacere.
Specialmente nei giorni festivi, ho modo di constatare quanto la Reggia sia diventata luogo per un turismo che la mia città non aveva mai vissuto prima.
Vengono gruppi organizzati da tutta Italia, mi è già persino successo di dare indicazioni a visitatori stranieri, che visitano Torino e poi vengono alla Venaria, visitandone anche il centro storico.

Concludo con un proverbio in dialetto piemontese, che esprime molto bene questa situazione:

Chi a l’à vedú Turin e nen la Venaria l’à cunusú la mare e nen la fia 
traduzione :
Chi vide Torino e non La Venaria conobbe la madre e non la figlia 


Per ulteriori informazioni, QUI c'è il link dell'evento

buon fine settimana !

9 commenti:

  1. Ciao caro Leonardo sono contento di vederti sereno e felice, tante cose ci riportano indietro nei più bellissimi ricordi vissuti.
    Bello il proverbio piemontese che a un bello significato.
    Buon fine settimana caro amico.
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Grazie mille per l'informazione!! E' molto probabile che venga a vedere il dipinto e quindi Venaria.

    Un caro saluto

    RispondiElimina
  3. Ciao Sirio.
    In realtà - anche se non ci sono mai stata - Venaria mi è nota sin da quando il turismo era assente e io ero bambina, forse proprio perché ospitava una delle più importanti residenze sabaude, ne avrò sentito parlare da mia madre o a scuola.
    E c'è ben da essere orgogliosi se è il luogo dove sei nato.

    RispondiElimina
  4. quanto tempo, leggevo per caso un post dove mi avevi commentato ed eccomi qui :) a presto.

    RispondiElimina
  5. Grazie per i meravigliosi luogni che ci presenti di torino bello il proverbio in dialetto,
    ciao Leonardo e buon fine settimana,

    RispondiElimina
  6. Venaria è la riprova che i soldi investiti per salvare il nostro patrimonio artistico, sono un investimento non solo culturale ma anche economico.
    buon fine settimana
    enrico

    RispondiElimina
  7. Ciao Sirio, è davvero un evento importante che rende degnamente onore al luogo incantevole che lo ospita!

    Allegro inizio settimana!

    RispondiElimina
  8. Peccato che non posso venirci perché sono un fanatico di LdV. Anni fa avevo visto una mostra (a Venezia) dedicata alle sue invenzioni che erano state ricostruite. Era sicuramente un genio perché molti dei suoi progetti oggi sono delle realtà. E' normale che a suo tempo lui non avesse le tecniche a disposizione per poter realizzarli.
    Il suo autoritratto l'ho visto solo in riproduzione fotografica. Ciao e grazie per queste informazioni. Buonanotte.

    RispondiElimina

Se hai qualcosa da dire fallo pure, ricorda solo le due uniche regole che vigono qua: rispetto per tutti offese per nessuno. Ciao!

Questo blog non consente commenti anonimi.

" La musica é il vincolo che unisce la vita dello spirito alla vita dei sensi, ed é l'unico immateriale accesso al mondo superiore della conoscenza. Nella musica l'uomo vive, pensa e crea".

Ludwig Van Beethoven