venerdì 18 febbraio 2011

PER FARE UN UOMO


Sono sempre stato fan dei Nomadi, gruppo storico italiano nato negli anni 60, e lo sono tuttora.
Ricordo con piacere la loro partecipazione a Sanremo 2010: era il 17 Febbraio, e in quell'occasione accompagnarono Irene Fornaciari con il brano "Il mondo piange".

La "voce" di questo storico gruppo italiano fu Augusto Daolio, indimenticato interprete di tante canzoni che hanno lasciato il segno nella generazione a cui appartengo, componendo brani che ancora oggi vengono apprezzati anche dai più giovani.


Oggi Augusto avrebbe compiuto 64 anni, per fargli gli auguri ho scelto un brano di Francesco Guccini , una riflessione sull'uomo e sulla vita. il titolo è "Per fare un uomo".
Disse, di se stesso : "Sono nato nel cuore della notte, mentre freddo e brina duellavano con rami secchi di pioppo e tigli".

Tanti auguri Augusto, nel mio cuore come in quello di tanti altri sei sempre vivo!

16 commenti:

  1. anche a me piacevano e piacciono tanto.la loro voce calda e roca, mi entra nell'anima! sempre bello il brano proposto. buon pomeriggio!

    RispondiElimina
  2. Grazie Sirio che ci hai fatto ricordare questo bravo cantante compositore.
    Buona giornata amico.
    Tomaso

    RispondiElimina
  3. Cara Raggio, anche senza il carisma di Augusto hanno saputo mantenere uno stile, un modo di proporsi che non dà segni di cedimento...
    Buona serata, e...sempre Nomadi!

    P.S. La foto che ho messo è la copertina di uno dei loro tanti cd che possiedo.

    RispondiElimina
  4. E' vero caro Tomaso,inoltre era anche poeta e pittore.
    Un artista!
    Ciao, buona serata e a presto.

    RispondiElimina
  5. Che sorpresa Pino, non avevo proprio idea dei tuoi gusti musicali.
    Ciao, buon w.e. e a presto.

    RispondiElimina
  6. Sirio ciao!
    è proprio vero che la musica da quel tocco in più alla vita! a volte ci fa star leggeri, a volte ci fa piangere (commuovere), a volte mette addosso un'allegria fisica contagiosa.
    ciascuno coi propri gusti chiaro, ma che importa? l'importante è stare bene!
    ti do un saluto sincero di buon fine settimana, ciao^^

    RispondiElimina
  7. che bello ricordare i nomadi così e ricordare Augusto: grazie!!!!

    RispondiElimina
  8. Chaillrun, la musica è un linguaggio universale comprensibile a tutti.
    D'accordo, ognuno con i propri gusti, ma questo è il bello dell'essere persone che sanno pensare e agire con la propria testa...!
    Buon w.e. a presto.

    RispondiElimina
  9. Lo, sei fan dei Nomadi? Ma che bello, un altro punto che ci accomuna come idee!
    Buona fine settimana, a presto.

    RispondiElimina
  10. Ciao Sirio, mi associo ai tuoi auguri per Augusto!
    Buon fine settimana!

    RispondiElimina
  11. Grazie per avermi fatto ricordare Augusto.Che emozione quando andavo a vederli e ascoltarli. E ci vado ancora ora che c'è Danilo Sacco. La sua voce è ugualmente vibrante e emozionante....da pelle d'oca! P.S. E' la Sacra di San Michele quella lassù?

    RispondiElimina
  12. Sono passata di corsa solo per un saluto. Buona domenica.
    Tornerò.

    RispondiElimina
  13. A presto Sciarada, grazie della visita e buon pomeriggio.

    RispondiElimina
  14. Benvenuta, Viola!
    Sono perfettamente d'accordo, Danilo mette i brividi.
    Pure io sono andato diverse volte ad ascoltarli, emozione unica...
    Eh, sì, è proprio la Sacra di san Michele, il monumento simbolo del Piemonte.
    Grazie della visita, buon pomeriggio e a presto!

    RispondiElimina
  15. Buon pomeriggio Ambra , qui con la pioggia ma fa solamente bene!
    Ciao, a presto.

    RispondiElimina

Se hai qualcosa da dire fallo pure, ricorda solo le due uniche regole che vigono qua: rispetto per tutti offese per nessuno. Ciao!

Questo blog non consente commenti anonimi.

" La musica é il vincolo che unisce la vita dello spirito alla vita dei sensi, ed é l'unico immateriale accesso al mondo superiore della conoscenza. Nella musica l'uomo vive, pensa e crea".

Ludwig Van Beethoven