venerdì 8 ottobre 2010

IL CIGNO DI BUSSETO


Giuseppe Verdi (Roncole, 10 ottobre 1813 – Milano, 27 gennaio 1901)

Cari lettori, penso che questo grande musicista italiano non abbia bisogno di presentazioni.
Per lui parlano le sue opere, le sinfonie e i cori che lo hanno contraddistinto per la loro unicità.
Alla sua vita artistica si aggiunge dal 1861 anche l'impegno politico.
Viene eletto deputato del primo Parlamento italiano e nel 1874 è nominato senatore. In questi anni compone "La forza del destino", "Aida" e la "Messa da requiem", scritta e pensata come celebrazione per la morte di Alessandro Manzoni.
"Aida" è una delle opere più conosciute, spettacolare anche dal punto di vista scenografico che, dove possibile, prevede l'entrata in scena degli elefanti, caso unico nella storia del melodramma.

Fare una scelta tra le sue composizioni è difficile, ma io ci provo e fra tutte propongo la marcia trionfale da "Aida", sperando che vi giunga gradita così come lo è stata per me.
Buon ascolto e buona fine settimana!


7 commenti:

  1. beh...il musicista per "eccellenza". Hai fatto bene ha dedicare al grande Verdi un post.
    ciaooo Sirio

    RispondiElimina
  2. Buon fine settimana caro Sirio, come vedi sto riprendendo il mio giro per lasciarvi un caro saluto.
    Certo se si parla di musica qui trovo tutta la storia grazie di aver fatto questo per ricordare questo grande musicista del passato che è l'orgoglio degli italiani.
    Un abbraccio forte,
    Tomaso

    RispondiElimina
  3. Complimenti caro Sirio,l'articolo è davvero bello,un tributo doveroso,le parole che hai usato sono perfette,bravo!Un applauso al maestro per eccellenza.Grazie Sirio,un abbraccio e buon fine settimana a te. :)

    RispondiElimina
  4. Ciao caro Sirio, i tuoi post sono delle chicche sempre gradevoli per la mente e il cuore!
    L'Italia per me è la patria dei grandi compositori!
    Allegro fine settimana!

    RispondiElimina
  5. grazie per questa selezione va benissimo

    RispondiElimina
  6. Un tributo al grande Verdi.Certo che in Italia abbiamo una grande tradizione musicale e una grande storia.Grazie per questa perla;ti auguro un buon fine settimana anche a te.Saluti a presto

    RispondiElimina
  7. Grande Verdi...
    Quest'estate un pomeriggio ci siamo trovati in un paese dell'Umbria che ancora sogno si chiama...Bevagna,sono entrata in un negozio stranissimo dove si trovavano libri in terra,foto appese ai muri,veramente un posto magico.C'era una musica stupenda in sottofondo e mio marito a chiesto l'autore,è un pianista,una musica che mi fa star bene si chiama Einaudi se ti capita ascoltalo...è bellissimo!Poi va bhè si sa la musica è sogettiva....ciao ciao

    RispondiElimina

Se hai qualcosa da dire fallo pure, ricorda solo le due uniche regole che vigono qua: rispetto per tutti offese per nessuno. Ciao!

Questo blog non consente commenti anonimi.

" La musica é il vincolo che unisce la vita dello spirito alla vita dei sensi, ed é l'unico immateriale accesso al mondo superiore della conoscenza. Nella musica l'uomo vive, pensa e crea".

Ludwig Van Beethoven