lunedì 27 settembre 2010

UNA DOMENICA DIVERSA

Venaria Reale, un scorcio della piazza con la colonna che sostiene l'angelo dell'annunciazione.

Cari lettori, come avevo annunciato nel post precedente, ieri sera si sono conclusi i festeggiamenti in onore di Maria Bambina.
Come sempre, alla messa e successivamente in processione ha partecipato la Giuseppe Verdi, ma quest'anno c'è stata una novità.
Un trombettista della banda è venuto a darmi una mano, accompagnando con il suo strumento alcuni canti eseguiti dal coro della parrocchia, durante la celebrazione eucaristica.
Ci eravamo preparati per tempo, provando e riprovando i brani che avremmo dovuto eseguire insieme.
Le note della tromba si sono levate chiare in piazza Annunziata, devo ammettere che è stata una sensazione meravigliosa, credo non solo per me!

Tromba e organo sono due strumenti che si integrano molto bene, nel periodo barocco ci furono compositori del calibro di Handel, Purcell e Telemann che scrissero partiture per questi due strumenti che ancora oggi vengono eseguiti.
Desidero presentarvene uno, la "TRUMPET TUNE" di Henry Purcell, compositore inglese del 1700.

14 commenti:

  1. Ciao Sirio, conoscevo questo bellissimo brano di Purcell, ottima l'esecuzione che ci hai presentato.

    Ti auguro una piacevole serata
    Cri

    RispondiElimina
  2. Ottima esecuzione e condivido con le tue parole;tromba ed organo si integrano perfettamente.Serena notte a presto

    RispondiElimina
  3. ottima esecuzione davvero ed immagino una splendida giornata, intensa di emozioni. buona serata!

    RispondiElimina
  4. che meraviglia, bellissimo, grazie ciao Sirio

    RispondiElimina
  5. Cavaliere, è uno dei generi musicali che prediligo.
    Buona serata!

    RispondiElimina
  6. Esatto Raggio, grazie.
    Ho un legame particolare con questo brano, lo eseguì il mio primo maestro in banda, suonava la tromba in modo tale che la faceva "parlare"...e i suoi insegnamenti sono tuttora preziosi!

    RispondiElimina
  7. Ciao Cristina, ho avuto il piacere di suonare questo brano nella chiesa di sant'Uberto, la cappella della Reggia di Venaria.
    Ho accompagnato con un organo portativo un trombettista che suona anche uno strumento d'epoca,senza pistoni.
    Ti garantisco che l'emozione è stata tantissima...!

    RispondiElimina
  8. Ciao Aliza, la musica ha il potere di ringiovanire l'anima, sia eseguendola che ascoltandola.
    Buona serata!

    RispondiElimina
  9. Fantastico, veramente un toccasana per il cuore.
    ciaoo Sirio

    RispondiElimina
  10. posso solo immaginare l'armonia dei suoni che parla direttamente al cuore! :) buona giornata

    RispondiElimina
  11. Ciao Sirio, il suono che esce da questi due strumenti per me è un insieme armonico e cristallino!
    Allegro giorno!

    RispondiElimina
  12. Carla, il potere della musica è linguaggio universale...come tutte le arti, credo.
    Buona giornata.

    RispondiElimina
  13. Condivido Lo, a volte la musica esprime ciò che dove le parole, a volte, non riescono.
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  14. Sciarada, che bella definizione! Infatti, il suono è essenzialmente armonia e non a caso è materia didattica per chi intraprende studi musicali.
    Buona giornata!

    RispondiElimina

Se hai qualcosa da dire fallo pure, ricorda solo le due uniche regole che vigono qua: rispetto per tutti offese per nessuno. Ciao!

Questo blog non consente commenti anonimi.

" La musica é il vincolo che unisce la vita dello spirito alla vita dei sensi, ed é l'unico immateriale accesso al mondo superiore della conoscenza. Nella musica l'uomo vive, pensa e crea".

Ludwig Van Beethoven