sabato 18 settembre 2010

CIAO , MIMI'


Mimì era il vezzeggiativo con cui veniva chiamata Mia Martini, l'indimenticabile cantante che fra due giorni avrebbe compiuto 63 anni, essendo nata a Bagnara Calabra il 20 settembre 1947.

Tutte le sue canzoni hanno un motivo conduttore che le contraddistingue, una ricerca quasi disperata di certezze, di aspettative che la vita non le diede, spingendola fino al tragico gesto che la tolse dalla scena musicale il 12 maggio 1995, a soli 56 anni.

E' stata una grande interprete della canzone italiana, la sua carriera fu coronata da tanti successi e qui ne cito solo alcuni :
Almeno tu nell'universo, piccolo uomo, e non finisce mica il cielo...
Io fra tutti preferisco un brano che incise nel 1973, "Minuetto".

... "Io non so l'amore vero che sorriso ha...
Pensieri vanno e vengono, la vita è così...
Minuetto suona per noi, la mia mente non si ferma mai" .


12 commenti:

  1. Per me è ancora viva. Sento spesso le sue canzoni e sono una silente fan...La sua tristezza innata era un fascino che trasportava nelle sue canzoniche restano nella storia del mondo musicale.
    ciaoo

    RispondiElimina
  2. Non posso ascoltarla senza sentirmi salire le lacrime agli occhi: e penso alla sua sofferenza, grande sofferenza che l'ha portata a quell'estrema e disperata decisione, e a mia volta ne soffro. La ricordo e l'ascolto con molta nostalgia e con affetto. Grazie Leo, è stato un vero piacere.

    RispondiElimina
  3. anch'io ascolto le sue canzoni con nostalgia e mi piacciono tutte! buon pomeriggio...

    RispondiElimina
  4. Una voce davvero unica!
    I testi un pò malinconici, ma d'altra parte rispecchiavano la sua tristezza.
    Grazie per la visita sempre gradita Leo. Buon fine settimana ^__^

    RispondiElimina
  5. Carla, Mimì se n'è andata troppo presto ed è stato un vero peccato.
    Come te, non la dimentico.
    Ciao, buona domenica!

    RispondiElimina
  6. Ciao Paola, credo che la vita di artisti come lei è stata sì coronata da successi discografici, ma a quale prezzo? Solitudine, mancanza di affetti e di una vita stabile.
    Alcuni, la maggioranza, ce la fanno; Altri no...
    Tu vai sempre " dove ti porta il cuore"...
    Buona domenica!

    RispondiElimina
  7. Ciao Raggio, ricordo che quando uscì "piccolo uomo" mi sembrava il massimo, non sapevo ancora il seguito...
    Buona domenica.

    RispondiElimina
  8. Ciao Ele, per Mia Martini scrissero fior di autori...Piccolo uomo è di Bruno Lauzi, Minuetto nacque dalla collaborazione di Franco Califano e Dario Baldan Bembo...che avevano capito le sue potenzialità!
    Buona domenica.

    RispondiElimina
  9. Buona festa pure a te Pierangela,un caro saluto.

    RispondiElimina
  10. Sì stellina, lei è stata una grande interprete.
    Il brano, come ho scritto a Fenice, è stato composto da due signori musicisti...!
    Ciao, un bacione.

    RispondiElimina

Se hai qualcosa da dire fallo pure, ricorda solo le due uniche regole che vigono qua: rispetto per tutti offese per nessuno. Ciao!

Questo blog non consente commenti anonimi.

" La musica é il vincolo che unisce la vita dello spirito alla vita dei sensi, ed é l'unico immateriale accesso al mondo superiore della conoscenza. Nella musica l'uomo vive, pensa e crea".

Ludwig Van Beethoven