lunedì 3 maggio 2010

PAPA BENEDETTO XVI A TORINO

Il cardinale Arcivescovo di Torino,Severino Poletto accoglie Benedetto XVI

Cari lettori, io c'ero.
Desideravo proprio partecipare alla celebrazione eucaristica presieduta dal Papa, e per questo avevo fatto per tempo la richiesta del "pass" necessario per poter accedere in piazza San Carlo.
Per una serie di motivi, purtroppo il pass non era pervenuto, per cui sarei comunque andato fermandomi davanti ad un dei maxi-schermi posizionati sull'asse piazza Castello - via Roma - piazza san Carlo.
Non doveva andare così!
Sceso dal bus che portava in centro, vengo avvicinato da persone che conosco e che appartengono ad una parrocchia nella quale avevo suonato per circa 15 anni, che ricordo con molta simpatia.
Incredibile ma vero, mi riconoscono e mi offrono... nientemeno che un pass che a loro era in sovrappiù , per la rinuncia di un loro amico!
Non sapevo più come ringraziarli, per merito loro ho potuto condividere questo momento di Fede.
Persone che non avrei mai più pensato di incontrare, credo che Qualcuno abbia guidato i nostri passi affinchè tutto questo avvenisse.
Durante tutta la celebrazione, prima e dopo sono stato in piedi, praticamente dalle 9 alle 12.30, ma vi assicuro che non ho avvertito la stanchezza più di tanto.
Vedere piazza san Carlo gremita da 25mila persone, forse di più, mi ha fatto riflettere: sentire pregare e cantare vicino a me mi ha dato forza, quella forza senza la quale non ci può essere Fede, non ci può essere Amore come nell'insegnamento evangelico.
Una mattina eccezionale cari amici, che non potevo tenere solo per me!

scorcio di piazza san Carlo, gremita.

P.S. Un breve filmato di questa mattina speciale lo potete trovare qui

10 commenti:

  1. Sicuro che questi ricordi ramarranno
    nel cuore indelebili.
    Buon inizio della settimana caro Sirio. Tomaso

    RispondiElimina
  2. E' stata una manifestazione molto sentita dai Torinesi.

    RispondiElimina
  3. bello bello...grazie di aver condiviso la tua esperienza. Un bacione

    RispondiElimina
  4. Certamente caro Tomaso, è così.
    Buon pomeriggio!

    RispondiElimina
  5. mi fa immenso piacere sapere che hai fatto un'esperienza straordinaria e voluta dall'alto...
    grazie per averla condivisa!

    RispondiElimina
  6. Ciao Stellina,è stata veramente stata una partecipazione attiva, si avvertiva lo spirito di condivisione di un momento liturgico che non era solo diretto "a vedere il papa", anche se l'applauso che l'ha accolto in piazza san Carlo era degno di una star.
    Buon pomeriggio, un bacione!

    RispondiElimina
  7. Ciao Aliza, queste sono esperienze che una volta vissute vanno condivise,per come la penso io.
    Grazie del commento, a presto!

    RispondiElimina
  8. Raggio sicuramente è stato così.
    Per me questa è in'ulteriore conferma che le vie del Signore sono infinite, Lui c'è anche quando noi non lo aspettiamo.
    La condivisione è stato un piacere, grazie del commento!

    RispondiElimina
  9. Mai dire mai,è proprio il caso.Grazie per la tua interessante esperienza,che hai voluto condividere con noi.Ciao Sirio

    RispondiElimina
  10. Chicchina, ho imparato a vivere cercando di pensare positivo.
    Credo che sia una buona filosofia per contrastare il negativismo imperante.
    Buon pomeriggio, grazie della visita e a presto!

    RispondiElimina

Se hai qualcosa da dire fallo pure, ricorda solo le due uniche regole che vigono qua: rispetto per tutti offese per nessuno. Ciao!

Questo blog non consente commenti anonimi.

" La musica é il vincolo che unisce la vita dello spirito alla vita dei sensi, ed é l'unico immateriale accesso al mondo superiore della conoscenza. Nella musica l'uomo vive, pensa e crea".

Ludwig Van Beethoven