venerdì 4 dicembre 2009

ADDIO . . .


Cari lettori, anche la tecnologia ha i suo limiti.
Questa mattina tolgo le batterie dalla ricarica, le inserisco nella fotocamera e accendo...ahimè, il dislpay si illumina ma l'obiettivo si rifiuta di uscire dalla sua sede.
Prova e riprova, niente da fare: come se si fosse bloccato all'interno.

Devo fare due precisazioni :
Tempo fa era successa la stessa cosa, ero andato in un negozio specializzato dove il problema era stato risolto, però mi avevano detto che se si fosse ripetuto non mi sarebbe più convenuto farla riparare;

Circa due settimane fa la poveretta aveva preso una botta piuttosto decisa...ma per fortuna aveva ancora funzionato, dandomi la possibilità di eseguire gli scatti per la festa di Santa Cecilia.

Mentre scrivo ho davanti a me la nuova digitale, una Nikon Coolpix P60 che per le mie esigenze è più che sufficiente, offre un sacco di programmi come un piccolo computer!
Il manuale d'uso è di ben 130 pagine, e tutto scritto in italiano per mia fortuna.
Avrò di che studiare!!

Un ringraziamento speciale di tutto cuore lo devo fare alla carissima amica Stella che mi è venuta incontro nella spesa, è il suo augurio di Natale!!

21 commenti:

  1. Un regalo anticipato!
    A me si è rotto il masterizzatore, l'ho usato pochissimo, proprio adesso che mi serviva è Ko....
    Ciao Sirio, buon fine settimana, roberta

    RispondiElimina
  2. CHE BEL REGALO E CHE GRANDE E BELLISSIMA AMICA...COSA VUOI DI PIU' DALLA VITA?

    RispondiElimina
  3. In realtà sono statuine da da posizionare sull'albero. Appena ne ho pronta qualcuna farò foto. E tu? datti da fare con la nuova COOLPIX, è facci tante belle fotine. OK?
    Buona serata a te Sirio,
    ✿ ூ Alexia ூ ✿

    RispondiElimina
  4. Mi dispiace Roberta, le cose avvengono quando meno te le aspetti...e così io mi sono fatto il regalo di Natale.

    Buona fine settimana anche a te!

    RispondiElimina
  5. Hai ragione Sara, ho un'amica specialissima!
    Restare senza digitale era un po' come rimanere senza blog...o senza musica!

    Un caro saluto.

    RispondiElimina
  6. Ciao Alexia, non mi ero sbagliato di molto...invece che per terra verranno appese...!!
    Avrò il mio da fare per scoprire tutte le potenzialità di questa digitale!

    RispondiElimina
  7. Bella macchinetta! è proprio un bel regalo di Natale. Purtroppo di eterno non c'è niente,e prima o poi, le nostre cose ci abbandonano...ma a questo si può sempre porre rimedio,anche se a volte le spese arrivano in momenti inopportuni: ma tu hai avuto anche la tua "buona Stella".
    Ciao, a presto e un saluto anche da Paola

    RispondiElimina
  8. ciao Sirio, in questi giorni anche a me molte cose mi hanno abbandonata, il ferro da stiro, l'aspirapolvere, un lampadario che dopo 30 anni è crollato dal soffitto, e gli ammortizzatori dell'auto. il tutto in un mese, ti ho superato!!! a dimenticavo ieri il rubinetto della cucina, periodo NERO.passera per fortuna che sono ottimista!!!

    buon week end

    RispondiElimina
  9. Forza Sirio, mettiti d'impegno a leggere tutto il manuale... vedrai che ce la farai!
    Ti immagini se era tutto in giapponese??? :-)

    RispondiElimina
  10. Complimenti!!!...non rimane che augurarti "Buona luce!!!"

    RispondiElimina
  11. Complimenti per il nuovo acquisto-regalo! Davvero una bella macchina.

    Ne hai di pagine di istruzioni da leggere, Caro Sirio. Maddai che ne vale la pena.

    Un salutone e un augurio di buon week end:)
    annarita

    RispondiElimina
  12. Sante parole Saverio, le cose materiali hanno un inizio e una fine e si possono sempre sostituire.
    Una "buona Stella" come dici tu no... ne trovi una sola!!

    Ciao, un caro saluto a te e a Paola!

    RispondiElimina
  13. Pierangela, l'ottimismo innanzi tutto e quel genere di dispiaceri
    si supera abbastanza facilmente.
    Certo che scoccia quando ti mollano le "utilità domestiche", e sembra fatto apposta, mai una alla volta!

    Un caro saluto e buona fine settimana anche a te.

    RispondiElimina
  14. Favoloso, mi sto impegnando eccome!

    Il giapponese no, aiutoooooooo...avrei provato con qualche traduttore, ma penso che ci sarebbe stato da ridere!!

    RispondiElimina
  15. Ciao Pino, detto da te è un incentivo in più!

    Grazie, e buona fine settimana.

    RispondiElimina
  16. Grazie Annarita, dopo una giornata ho già appreso alcune cose, ne rimangono ancora molte altre...ma io mi appassiono e vorrei conoscere tutto subito, anche se so che non è possibile.

    Buona fine settimana anche a te!

    RispondiElimina
  17. Solo un pò di pazienza Romano, ho qualcosa che bolle in pentola...ma ci vuole un po' di tempo!

    Buona serata.

    RispondiElimina
  18. Con i prodotti tecnologici è così: un momento sono con noi e poi, improvvisamente non ci sono più, lasciandoci solo il ricordo dei bei momenti passati insieme.

    Per fortuna, a differenza dei rapporti con le persone care, sostituire un apparecchio tecnologico è (relativamente) facile e il Natale aiuta!

    RispondiElimina
  19. io consiglio la macchina digitale che si ricava senza pile!! C'era una in offerta specialissima con le batterie e l'ho presa, ma si consuma ogni 5 minuti mentre l'altra che si ricariva con il caricabatterie invece è comodissima.

    RispondiElimina
  20. ArrGianf, infatti quella che ho preso ha il caricabatterie in dotazione ed è di una comodità straordinaria!
    Pratico e veloce, una meraviglia.

    RispondiElimina

Se hai qualcosa da dire fallo pure, ricorda solo le due uniche regole che vigono qua: rispetto per tutti offese per nessuno. Ciao!

Questo blog non consente commenti anonimi.

" La musica é il vincolo che unisce la vita dello spirito alla vita dei sensi, ed é l'unico immateriale accesso al mondo superiore della conoscenza. Nella musica l'uomo vive, pensa e crea".

Ludwig Van Beethoven