mercoledì 4 novembre 2009

4 NOVEMBRE


Cari lettori, il 4 novembre di 91 anni fa finiva il primo conflitto mondiale.

Le immagini che ho trovato nel video che segue, sono esempio di quei valori di unità e solidarietà nazionale che oggi scricchiolano paurosamente.

I due brani che compongono la base musicale non hanno bisogno di presentazioni, sono tra i migliori che siano stati composti in quel periodo.


Mai più guerre!


16 commenti:

  1. Grazie Sirio, ascoltare la canzone del Piave è sempre una grande emozione.
    Fra quei uomini forse c'era anche mio padre.
    ciao Salvo

    RispondiElimina
  2. Altroché se scricchiolano certi valori!! hanno proprio le ossa rotte e non so quale luminare dell'ortopedia riuscirebbe a rimetterli in sesto.
    Grazie di questo post... per ricordare!
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  3. Grazie sirio per aver ricordato questa data.

    RispondiElimina
  4. Sirio, io spero in un mondo privo di guerre...ma ora come ora, purtroppo, ce ne sono ogni giorno.

    RispondiElimina
  5. Mai perdere la memoria storica della nostra storia...ne va della nostra libertà!
    Ciao sirio, roberta.

    RispondiElimina
  6. Bentornato, Salvo!
    Mio padre fu testimone della seconda guerra mondiale, e evitò sempre di parlarne perchè diceva che aveva visto troppe cose brutte...

    Grazie per l'apprezzamento alla musica, anche questa ha influito sula scelta del video.

    RispondiElimina
  7. Cara Paola, il guaio è che purtroppo le guerre continuano nonostante tutti gli appelli e le manifestazioni a favore della Pace.
    Parola di troppo facile consumo, per prima cosa bisogna averla dentro...

    Ciao, un caro saluto.

    RispondiElimina
  8. Cara stellina, quanto vorrei che una data come questa venisse realizzata in Iran, in Afghanistan...solo per citare alcuni esempi.

    Ciao, un bacione.

    RispondiElimina
  9. Pure io Guernica.
    Purtroppo finchè ci saranno popolazioni da sfruttare economicamente, ci sarà comunque un'oppressione più o meno feroce.

    Un caro saluto.

    RispondiElimina
  10. Sì Roberta...quella libertà che oggi subisce sempre più attacchi, di qualunque tipo!

    Ricordare ciò che fecere quele persone può soltanto aiutarci.

    RispondiElimina
  11. mai più guerre...sono con te!

    RispondiElimina
  12. Mai più guerre Sirio.
    Un caro saluto.

    RispondiElimina
  13. Bel post! Foto che fanno pensare.
    Bisogna ricordare per non dimenticare.

    RispondiElimina
  14. Cari Lo, Marco...leggo con piacere che siamo sulla stessa lunghezza d'onda.
    Purtroppo vedo che anche le cosiddette "missioni di pace" in realtà non sono poi proprio così.
    Ciò che più mi addolora e mi fa arrabbiare è che il nostro Governo è satellite degli USA, e ciò che dicono loro è legge!

    Un caro saluto.

    RispondiElimina
  15. Ciao Sergio, quando cercavo il video pensavo quanto sarebbe utile che lo vedessero in Parlamento, altro che finanziare ancora gli interventi militari "di pace"...!!

    Un caro saluto.

    RispondiElimina
  16. ..."il Piave mormorò, non passa lo straniero"
    Grazie per aver proposto questo video e queste musiche, per me indimenticabili.

    RispondiElimina

Se hai qualcosa da dire fallo pure, ricorda solo le due uniche regole che vigono qua: rispetto per tutti offese per nessuno. Ciao!

Questo blog non consente commenti anonimi.

" La musica é il vincolo che unisce la vita dello spirito alla vita dei sensi, ed é l'unico immateriale accesso al mondo superiore della conoscenza. Nella musica l'uomo vive, pensa e crea".

Ludwig Van Beethoven