giovedì 23 luglio 2009

IL SILENZIO NO !

Cari lettori, vi invito ad inviare questa lettera al ministro della Giustizia,onorevole Alfano.
Ho raccolto l'invito che mi ha fatto l'incarcerato e che riguarda il caso di Niki Aprile Gatti e la battaglia che la sua mamma,Ornella Gemini, sta conducendo per conoscere la verità su quanto successe in quel maledetto carcere.

Oggetto:
ISPEZIONE CARCERE DI SOLLICCIANO –FI-

Al
Ministro della Giustizia

                On. Angelino Alfano


E per conoscenza


Onorevole Ministro della Salute, del lavoro e delle politiche sociali, Onorevole Ministro dell'ambiente e della tutela del Territorio, Onorevole Ministro Delle Pari Opportunità.


Onorevole Ministro Angelino Alfano,

chi le scrive è un cittadino italiano che non può rimanere inerme di fronte alle notizie allarmanti diffuse sulla Casa Circondariale di Sollicciano (Firenze).

Nell’arco di poco più di un mese sono morti piu’ di tre detenuti, ma questi che Le elenco sono “da accertare”:

24/04/2009 IHSSANE FAKHEDINE DI ANNI 30 CAUSA “DA ACCERTARE11/06/2009 ANNA NUVOLONI DI ANNI 40 CAUSA DA ACCERTARE07/07/2009 DETENUTA DI PISA DI 27 ANNI CAUSA “DA ACCERTARE


A queste terrificanti notizie mi preme aggiungere e sottolineare il caso di Niki Aprile Gatti , morto il 24 giugno 2008 sempre nel carcere di Sollicciano in circostanze sospette e tutte da chiarire.

Niki Aprile Gatti era incensurato ed era in CUSTODIA CAUTELARE!

La madre Gemini Ornella, nel tentativo di fare chiarezza, ha scritto al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano(pregandolo di attenzionare Lei), è aperto presso il Tribunale di Firenze un procedimento di opposizione all'Archiviazione per “suicidio” ed inoltre è stata inoltrata un’ Interrogazione Parlamentare, i cui dati vengono di seguito riportati.

Seduta di annuncio:

INTERROGAZIONE A RISPOSTA IN COMMISSIONE 5/01301

Dati di presentazione dell'atto Legislatura:
Seduta di annuncio N.162 del 20/04/2009
Firmatari
Primo firmatario:

CONCIA ANNAPAOLA

Gruppo:PARTITO DEMOCRATICO
Datafirma: 20/04/2009
Commissione assegnataria: IICOMMISSIONE(GIUSTIZIA)
Destinatari
Ministero destinatario:MINISTERO DELLA GIUSTIZIA
Attuale delegato a rispondere: MINISTERO DELLA GIUSTIZIA delegato in data 20/04/2009

Stato iter:
IN CORSO


Si può tacere di fronte alla morte di un ragazzo? Si può tacere davanti a morti classificate “da accertare”?

Onorevole Ministro,

nessuno ha risposto! Anche Lei non ha risposto all’interrogazione Parlamentare! Le Istituzioni tacciono … e il silenzio,a distanza di un anno,comincia ad essere eloquente!

Le chiedo formalmente di ricercare le responsabilità e chiarire le tante incongruenze divenute dolorose per famiglie che attendono la Verità!

La situazione di Sollicciano ,oltre all’anomalia delle morti da accertare, le quali si ripetono ciclicamente, è grave anche per la capienza tollerata, perché è stata abbondantemente superata, costringendo i ristretti a condizioni di vita in cui i diritti umani fondamentali vengono ignorati.
Al sovraffollamento si accompagnano altre carenze che non sono degne di un Paese civile. (ricordiamo la frase di K. Popper “Il grado di civilta' di un Paese si misura dalle condizioni delle sue carceri” )

Ritengo,pertanto, necessario dover sottoporre nuovamente e con rinnovata urgenza, alla Sua attenzione, il caso di questo giovane Niki Aprile Gatti (è ormai trascorso piu’ di un anno per la sua famiglia…),augurandomi che Lei voglia prendere in considerazione con la tempestività che indubbiamente merita, questa incresciosa situazione.

A seguito di queste considerazioni, che sono certo da Lei condivise, Le chiedo quindi di intraprendere con urgenza tutte le iniziative necessarie affinché il nostro paese possa così colmare il ritardo che lo sta caratterizzando nell’accertamento della verità e nell’applicazione della giustizia.

Le chiedo di intervenire innanzitutto a tutela della garanzia dei “diritti delle persone” che si trovano nelle nostre carceri, ed in particolare date le estreme condizioni in cui verte, Sollicciano, del personale che vi opera, e per sollecitare azioni efficaci rispetto alle tante criticità presenti. In riferimento alle notizie sul carcere di Sollicciano, Le chiedo, con urgenza, una specifica ispezione per verificare le condizioni dei detenuti che, solo per il fatto di essere ristretti,non cessano di essere prima di tutto “esseri umani” e in quanto tali portatori di diritti umani!

Compito di questa Ispezione che Le chiedo, non è avvalorare o smentire una tesi, ma stabilire la Verità.

Voglio ricordare quello che disse l’Onorevole Sandro Pertini, che in galera passò lunghi anni:

-“ Ricordatevi quando avete a che fare con un detenuto, che molte volte avete davanti una persona migliore di quanto non lo siete voi.”

Confidando nell’accoglimento di questa mia richiesta, resto in attesa di un Suo cortese riscontro.

Con deferenti cordiali saluti e ossequi.

(nome e cognome)

Facciamoci sentire ancora!

Qui sotto trovate il link da utilizzare per mandare questa mail.

http://www.camera.it/altresezionism/1568/1567/email.asp?recipient=alfano_a@camera.it

IMPORTANTISSIMO SUGGERIMENTO DI UN DOTT. DEL CAMPO, :E' BENE CHE IL MESSAGGIO ARRIVI ANCHE AI VERTICI DEL D.A.P. (DIPARTIMENTO AMMINITRAZIONE PENITENZIAIRIA) E AL P.R.A.P. (PROVVEDITORATO AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIAI) DI FIRENZE A QUESTE E-MAIL:

DAP Direzione Generale Pers. Form. ; PRAP FIRENZE ; DAP Direzione Generale Detenuti e Trattamento ; DAP Ufficio del Capo del Dipartimento ; DAP Segreteria del Capo del Dipartimento ; DAP Segr. Part. Vice Capo del Dipartimento

18 commenti:

  1. Domani provvederò pure io, sirio.

    RispondiElimina
  2. Sirio, domani sarò via, ma appena rientrerò provvederò subito.

    Salutoni.
    annarita

    RispondiElimina
  3. Ciao Sirio, anch'io ho dato il mio contributo e speriamo in bene.
    Ti invito sul mio blog dei premi.
    Un caro saluto

    RispondiElimina
  4. Grazie Sirio! Grazie per la tua costanza nell'appoggiare questa difficile battaglia! Troppi muri di gomma.

    Ma siamo forti e non demordiamo!

    RispondiElimina
  5. Grazie Sirio,
    grazie dell'umanità e della solidarietà che mi stai dando da tanto tempo(per me preziosa!!)
    Sirio c'è una aggiunta da fare la trovi da me sotto all'e-mail di Alfano (è importante è un suggerimento datomi da un Dottore del settore per cui è più incisiva!!)
    Grazie
    Ornella

    RispondiElimina
  6. Ciao Sirio, ho provveduto col piacere, ma soprattutto la speranza che il carcere sia più a livello umano. Un abbraccio Diana Bruna

    RispondiElimina
  7. Caro Sirio,

    ho letto. Sapevo di questo appello anche tramite un altro blogger (Chit). Mi adopererò domani (ora purtroppo non posso) per dare il mio contributo. Grazie per avermi fatto partecipe di questo caso.

    A presto!

    RispondiElimina
  8. Cara stella, conoscendoti non avevo dubbi...!

    Grazie,buona serata.

    RispondiElimina
  9. Annarita, grazie pure a te!
    Ciò che stiamo facendo è un gesto nobile e ricco di umanità, sentimenti che sembra stiano scomparendo...

    Un caro saluto.

    RispondiElimina
  10. Cara Paola, se non sono passato da te ad avvertirti un motivo c'era...!!

    Buona serata.

    RispondiElimina
  11. Ciao Inka, demordere proprio mai!

    Muri di gomma, hai usato un'espressione fantastica,descrive tutto...e molto bene!

    Avanti sempre.

    RispondiElimina
  12. Ciao Ornella, ho provveduto a fare l'aggiunta sul post e come ho scritto da te più persone riusciamo a coinvolgere, tante più sono le probabilità di successo.
    Un successo che meriti sotto tutti i punti di vista!

    A presto.

    RispondiElimina
  13. Ciao Diana, ti ringrazio per la tua sensibilità e la prontezza con cui ti sei mossa.
    Credo che un carcere potrà essere umano quando saranno più "umani" gli addetti a questo compito...

    Buona serata!

    RispondiElimina
  14. Romano sei grande, da te parola data è uguale ad impegno preso!
    (me ne sono già accorto in altre occasioni)

    Buona serata caro amico, a presto.

    RispondiElimina
  15. Grazie Sirio,
    perfetto!!
    Ti abbraccio
    Ornella

    RispondiElimina
  16. Ciao Sirio,

    anch'io ho dato il mio contributo, inviando l'email e girandola ad altri amici.
    Speriamo produca l'effetto desiderato.

    Un caro saluto

    RispondiElimina
  17. Cara Ornella, ci mancherebbe...!!

    Adesso incrociamo le dita...e preghiamo,la voce di tante persone non può e non deve passare inascoltata.

    Un caro saluto.

    RispondiElimina
  18. Grazie Domenico, quella che stiamo portando avanti con i nostri mezzi è una nobile causa.
    Giustizia e verità, oltre che per Niki,dovrebbero essere i valori che contraddistinguono una Nazione, un popolo...!

    Un caro saluto, e buona fine settimana!

    RispondiElimina

Se hai qualcosa da dire fallo pure, ricorda solo le due uniche regole che vigono qua: rispetto per tutti offese per nessuno. Ciao!

Questo blog non consente commenti anonimi.

" La musica é il vincolo che unisce la vita dello spirito alla vita dei sensi, ed é l'unico immateriale accesso al mondo superiore della conoscenza. Nella musica l'uomo vive, pensa e crea".

Ludwig Van Beethoven