giovedì 25 giugno 2009

PARLARE . . . IN MUSICA


Cari lettori, domani ricorrerà il compleanno di un grande direttore d'orchestra italiano, il Maestro Claudio Abbado.
Un uomo che ha saputo combattere e vincere uno dei mali del secolo, traendone nuovi spunti per ricercare nuove frontiere, aprire nuove vie.

“La musica è la migliore medicina. Più di ogni cura è stata proprio la musica ad aiutarmi a superare questi mesi difficili”, racconta Claudio Abbado che, per la prima volta, parla apertamente della grave malattia dalla quale si sta ora velocemente riprendendo.
“Un cancro”, spiega senza enfasi il maestro italiano. “Mi hanno operato allo stomaco e me ne hanno tolto una buona parte. Di conseguenza sono costretto a una dieta ferrea, sorvegliato a vista dai miei medici berlinesi”.
"La malattia mi ha fatto vedere con più chiarezza la gerarchia delle cose - dice -. La mia voglia di ricercare nuove frontiere, aprire nuove vie, non si è esaurita. E così proseguo la mia costante ricerca per scoprire e valorizzare il talento».

Queste parole, sono state rilasciate al giornalista-scrittore Antonio Galdo durante il "ritiro" del maestro in Sardegna e riportate da "La Stampa" del 24/10/2008

Recentemente, il 13 giugno scorso, Claudio Abbado ha tenuto un concerto con la sua "Orchestra Mozart" a Coppito, nell'Abruzzo devastato dal terremoto. L'obiettivo è realizzare "Una casa per la musica". Per questo scopo il ricavato dei vari concerti tenuti dal maestro saranno impiegati in questa iniziativa.

Cari lettori, vi lascio in compagnia di un brano famosissimo composto da Mozart, portato alla ribalta dal film "Elvira Madigan",magistralmente diretto da questo grande italiano alla guida dei Wiener Philharmoniker e interpretato dal pianista Friedrich Gulda.

13 commenti:

  1. Sapevo della malattia di Abbado e sono felice della sua ripresa. Significative le sue parole, che racchiudono un messaggio emblematico.

    Lodevolissima l'iniziativa per realizzare "Una casa per la musica". L'arte è un bene per l'anima, per la mente e per il corpo, e tra le arti la Musica possiede queste virtù in maniera eccelsa.

    Grazie caro Sirio per aver postato il fantastico video.
    Oggi ho visto una seconda cosa che mi roconcilia con il mondo.

    Un salutone.
    annarita

    RispondiElimina
  2. la musica..linguaggio e emotivo...aiuto e rinforzo...auguri ad Abbado anche da parte mie e grazie per la notizia

    RispondiElimina
  3. Ciao Annarita, da più di una persona ho sentito affermare che la battaglia contro il cancro inizia dall'interno di noi stessi.
    E' ovvio che occorrono le cure mediche,ma quelle psicologiche non sono da meno...!

    Grazie per il commento cara amica, a presto .

    RispondiElimina
  4. Lo hai perfettamente ragione.
    La musica è linguaggio universale, in quanto tale i messaggi che lancia possono essere terapeutici, come nel caso di Abbado.
    Ricordo la prima volta che ascoltai questo brano,cercavo di respirare sottovoce,ammesso che sia possibile...!!

    Un caro saluto.

    RispondiElimina
  5. La musica è emozione, mi fa piacere sapere che il Maestro si stia riprendendo, è un grande della nostra musica....
    Un caro saluto sirio e lieta serata, roberta.

    RispondiElimina
  6. Ciao Roberta, forza di volontà e una passione innata, è stato lui stesso ad affermarlo...!
    Nel corso di quell'intervista ha pure smentito una presunta "rivalità" tra lui e un altro eccelso Maestro, Riccardo Muti.
    Altra persona di spicco nel panorama musicale italiano.

    Lieta serata pure a te!

    RispondiElimina
  7. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  8. Buona sera Sirio, non sapevo della malattia del maestro Claudio Abbado, però sono molto felice che si stia riprendendo. In casa mia, la musica classica non manca mai perchè fa parte della nostra vita, ho una colonna alta due metri e larga tre cd piena di musica classica. Per fortuna non abitiamo in condominio e quindi possiamo ascoltarci tutta la musica che vogliamo per quanto tempo desideriamo senza che nessuno protesti. Grazie per aver messo questo magnifico pezzo. Auguri al grande maestro Abbado.
    Buona serata e buona vita, Viviana

    RispondiElimina
  9. Sì stella, speriamo di potergliene fare ancora tanti,tanti,ma tanti . . .!!

    RispondiElimina
  10. Buona sera Viviana, me ne accorsi tempo fa, era dimagrito in modo clamoroso...ed in quell'occasione pensai a ciò che poi sarebbe stata la terribile realtà.
    Lo stimo moltissimo, come uomo e come musicista.
    Mio fa piacere sapere che sei appassionata del genere classico, complimenti!

    Buona serata e buona vita pure a te!

    RispondiElimina
  11. Ciao! sul mio blog dei premi, oggi, c'è un premio per te.

    RispondiElimina
  12. Grazie Paola carissima!

    Buona domenica.

    RispondiElimina

Se hai qualcosa da dire fallo pure, ricorda solo le due uniche regole che vigono qua: rispetto per tutti offese per nessuno. Ciao!

Questo blog non consente commenti anonimi.

" La musica é il vincolo che unisce la vita dello spirito alla vita dei sensi, ed é l'unico immateriale accesso al mondo superiore della conoscenza. Nella musica l'uomo vive, pensa e crea".

Ludwig Van Beethoven