domenica 22 febbraio 2009

ANGOLI DI TORINO


“Che si dice stamattina nei Caffè?” Per essere informato sulla situazione politica, Carlo Alberto di Savoia-Carignano, rivolgeva spesso questa domanda ai propri consiglieri, perché parte della storia d’Italia è stata scritta proprio nei Caffè di Torino.

Cavour era solito recarsi al Caffè Fiorio, Massimo D’Azeglio, Giolitti ed Einaudi preferivano Baratti&Milano, mentre De Gasperi si rilassava al Caffè Torino. Alexandre Dumas era un habitué del Bicerin (il “bicchierino”), Guido Gozzano frequentava le sale Art Nouveau di Mulassano, Platti era il locale ideale di Cesare Pavese.

Caffè Al Bicerin. Dal 1763 a Torino,il più antico di tutti.
Immaginiamo di essere in pieno Ottocento... immersi nel profumo che avvolge il locale... sediamoci allo stesso tavolino di Cavour... ordiniamo un bicerin e godiamoci il suo gusto dolceamaro fatto di cioccolata, caffè, crema di latte.Questo, e solo questo, è il bicerin, la bevanda simbolo di Torino, nata qui, nel luogo che ne porta il nome. Un luogo dove la golosità ha fatto storia.
Questo minuscolo locale è rimasto identico a com’era duecento anni fa.
Meta obbligata ed esperienza imperdibile per tutti i golosi.
Ora come allora.

Ancora oggi i Caffè Storici (sono una mezza dozzina) sono parte del costume e della cultura della città, tappa obbligata per gustare le specialità della pasticceria subalpina in un’atmosfera unica di eleganza e di stile.

23 commenti:

  1. è vero ci sono dei caffè che sono storici e la tradizione di andare al caffè la mattina è molto forte anche da noi...credo in tutta Italia.
    Ciao Sirio e buona domenica A

    RispondiElimina
  2. Che posti magnifici: se ti capita bevi un bicerin anche per noi ... ^___^

    RispondiElimina
  3. Torino è una gemma incastonata nella corona delle sue montagne ... angoli di storia, di cultura e di golosità completano un quadro affascinante e dai colori vividi !
    Buona domenica

    RispondiElimina
  4. Se vedessero l'Italia di oggi!!!...
    Mah!!!...Quasi quasi mi vado a fare un buon caffè!!
    ciao e buona domenica

    RispondiElimina
  5. Affascinante, davvero!
    Ciao Sirio, buona domenica e buon caffe ;-)

    RispondiElimina
  6. buona domenica caro Sirio!!!

    RispondiElimina
  7. Buona domenica, Sirio.
    Chissà se tra duecento anni qualcuno si ricorderà del blogger Tarkan che nel 2009 si recava al bar dello sport...
    Credo proprio di no!

    RispondiElimina
  8. wow non avveo mai visto in vita mia dei barcome qui^^.. bellissimi come questo post.. bacioni e felice domenica^^

    RispondiElimina
  9. Staordinario! Storia e golosità: un binomio incredibile!

    La prossima volta che capiterò a Torino, farò un salto "Al Bicerin" a gustare le sue prelibatezze.

    Grazie per questo post che presenta stile, storia e buongusto.

    Buon inizio di settimana
    annarita

    RispondiElimina
  10. Aliza,siamo un popolo di caffettieri...e buongustai!
    Di certo anche il locale ha la sua importanza,specialmente se storica.

    Ciao.

    RispondiElimina
  11. Volentieri xpx,ma credo che in compagnia sia meglio...!

    RispondiElimina
  12. Red hai ragione!
    Per tante cose Torino si è "ridesta" dopo le olimpiadi 2006...

    RispondiElimina
  13. Pino,senza polemiche forse è meglio di no...penserebero di aver faticato per niente,o quasi.

    Un caro saluto.

    RispondiElimina
  14. Francesca,in qualcuno di questi caffè sono stato invitato,quando ero ancora "produttivo" e ti dirò che mi sentivo anche un pò a disagio...un ambiente troppo diverso da quello usuale!

    Buona serata.

    RispondiElimina
  15. Lo,un caro saluto e a presto.

    Buon inizio settimana!

    RispondiElimina
  16. Tarkan,fanne un post! 1 X 2 ...i bar sport sono intramontabili!
    Magari una foto con il gestore...

    E tu pensa che non sono un frequentatore di bar,tutt'altro!

    Buona serata.

    RispondiElimina
  17. Vane,felice domenica anche a te!

    Se puoi,fatti un viaggetto a Torino...

    RispondiElimina
  18. Ciao Annarita, Torino oltre aed essere la città dei "bugianen" (che non si muovono) è anche quella del cioccolato e della pasticceria.
    Il bicerin è unico come prodotto,e tra i suoi componenti ci sono infatti sia il caffè che il cioccolato.

    P.S. il locale è così piccolo che è anche possibile doversi mettere in coda...!

    Ti saluto caramente.

    RispondiElimina
  19. Ma quanto costa una tazza di caffè lì?

    RispondiElimina
  20. Peppe,una volta nella vita "se pò fà"...naturalmente se ci si siede,perchè in piedi il prezzo è più o meno universale.

    Buona serata!

    RispondiElimina
  21. che bel caffè! molto carino
    buon inizio settimana sirio

    RispondiElimina
  22. Ciao Andrew,buon inizio settimana pure a te!
    A presto.

    RispondiElimina
  23. Uno dei posti che nei miei 17 anni torinesi non poteva mancare....

    RispondiElimina

Se hai qualcosa da dire fallo pure, ricorda solo le due uniche regole che vigono qua: rispetto per tutti offese per nessuno. Ciao!

Questo blog non consente commenti anonimi.

" La musica é il vincolo che unisce la vita dello spirito alla vita dei sensi, ed é l'unico immateriale accesso al mondo superiore della conoscenza. Nella musica l'uomo vive, pensa e crea".

Ludwig Van Beethoven