sabato 22 novembre 2008

INCONTRO...MUSICALE

L' avevo sentito cantare da lontano,mentre camminavo tranquillamente sul Lungo Ceronda Marinai d'Italia, a Venaria.
Era una mattina d' autunno inoltrato come fosse adesso,con il cielo piuttosto grigio
e la temperatura bassa,ma non sotto lo zero.
Per scherzo,incominciai a fischiare pure io,cercando di imitare la sua melodia :
Ci fu un istante di silenzio,poi...il merlo rispose! Tacque a sua volta,mentre io piano piano mi avvicinavo,preparando la inseparabile reflex.
Lo vidi su un ramo spoglio,fischiai di nuovo e lui...si lasciò fotografare,come se fossimo stati amici di lunga data !!

So di ripetermi, ma ho di nuovo constatato che se l 'uomo ama e rispetta la natura
essa non si ribella e si manifesta in tutta la sua bellezza!

37 commenti:

  1. buon sabato a te da tutto lo staff

    RispondiElimina
  2. E hai ragione, caro amico! La Natura è la Grande Madre che contiene in sé una grandiosa armonia. Noi uomini dobbiamo stare molto attenti perché essendo gli esseri più intelligenti siamo anche i più pericolosi per la sua conservazione.

    Ti ringrazio di essere passato da entrambi i miei blog didattici e, pur essendo questo un periodo difficile e nello stesso tempo intenso per me, ho trovato un attimo per passare a ricambiare la tua gentilezza!

    Un caro saluto.
    annarita:)

    RispondiElimina
  3. Che bello! quando amiamo la Natura ne siamo sempre ripagati..
    Ciao, buona serata

    RispondiElimina
  4. Hai pienamente ragione Sirio.
    buon week-end.

    RispondiElimina
  5. condivido con te, amo molto la natura e gli animali in questi primi freddi sono arrivate le cince e i pettirossi e lo scoiattolo che si raccoglie le noci. ciao buona domenica

    RispondiElimina
  6. Magari fossero tutti così gli incontri!

    RispondiElimina
  7. non ti ripeti abbastanza caro Sirio...anche perchè ogni volta che ci ricordi questo messaggio ci porti un esempio di una tenerezza enorme :)

    RispondiElimina
  8. Ben detto Sirio, buona serata.

    RispondiElimina
  9. Ciao asterix,ricambio.

    Buon weekend!

    RispondiElimina
  10. Ciao stella,eventi del genere credo che possano succedere una sola volta,e come altri restano indelebili!

    Buona fine settimana.

    RispondiElimina
  11. Hai ragione Annarita,a volte ci si comporta come figli ribelli con la propria mamma,ma questa (giustamente)non ce la lascia passare liscia!

    Ciao,ti faccio tantissimi auguri per tutto!

    RispondiElimina
  12. Paola,è così.
    Ho apprezzato molto il termine "Natura" scritto maiuscolo...devi essere molto sensibile!

    A presto.

    RispondiElimina
  13. Xpx,ti ringrazio di cuore.

    Ciao, un caro saluto.

    RispondiElimina
  14. Ciao Pierangela,il contatto diretto con la Natura è fantastico...e credo che gli animali capiscano molto bene chi non gli è ostile!

    Buona domenica anche a te.

    RispondiElimina
  15. Sì Peppe,sarebbe stupendo...ma forse è utopia,non siamo capaci di farlo tra uomini!

    Buon weekend

    RispondiElimina
  16. Lo,ti ringrazio! Penso che anche tu un po' mi conosca già,sono dichiaratamente dalla parte degli animali.So che alcune specie servono per il nostro sostentamento, ma non comprendo come sia possibile minacciarne altre di estinzione,lo trovo assurdo!

    Scusa lo sfogo,buona fine settimana e a presto.

    RispondiElimina
  17. Ho provato anch'io a fischiare quando vedo un merlo dalle finestre di casa nei giardini che mi sono attorno. Purtroppo non ho mai avuto risposte, anche se, qualche volta, si fermano e sembrano prestare attenzione. C'è forse una causa: in città, nei giardini di Venezia, ci sono molti gatti ed i merli, giustamente, stanno attenti!

    RispondiElimina
  18. Ciao carissimo Sirio.Scusa se trascuro di passare ma ho sempre poco tempo.
    Certamente quello che dici è vero.L'uomo a volte da per scontato la natura senza pensare che essendo un dono di Dio andrebbe rispettata in ogni sua sfumatura.E' capitato anche a me di avere un rapporto così intimo con essa.Soprattutto quando ritorno in Calabria le dolci melodie dei canti degli uccelli si confondono con l'odore di salvia e rosmarino.L'anno scorso ho scritto un post proprio dedicato alla mia regione dove ho descritto anche odori e sapori che la caratterizzano.Se ti capita dagli unp sguardo.
    Ti saluto,BUONE COSE.

    RispondiElimina
  19. Ciao Sergio.A Torino i merli si vedono,ma in quanto a sentirli...bisognerebbe che circolassero la metà (almeno)delle auto.

    Un caro saluto,a presto.

    RispondiElimina
  20. Francesco,grazie e bentornato!
    Sono contento se anche tu hai la possibilità di stringere un contatto ravvicinato con la natura.

    Mi dici il titolo di quel post? Andrò a leggerlo con piacere!

    Ciao,buona serata.

    RispondiElimina
  21. Gturs ti ringrazio,credo che anche a te sia possibile,visto lo stupendo posto dove abiti...!

    Ciao,buona domenica sera.

    RispondiElimina
  22. Pino,che piacere risentirti!
    Come va?
    Ti ringrazio di cuore,sono contentissimo per ciò che mi hai detto.

    Buona serata,a presto!

    RispondiElimina
  23. la natura è più amica di quanto non si possa credere

    RispondiElimina
  24. Non prendermi per matto, ma mi succede veramente. Quando entra in casa soprattutto in primavera un insetto tipo vespa, io gli vado vicino, gli spiego con gentilezza che deve uscire perchè quello non è il posto suo e l'insetto se ne va. Mia moglie è allucinata, ma se parli con gentilezza e bontà agli animali, spesso ti capiscono.

    RispondiElimina
  25. ebbene si, è proprio cosi..... se dai fiducia o l'acquisti piano piano anche il piu' selvaggio degli animali viene a mangiare vicino e si lascia toccare ....... addirittura ho letto un libro di chi ha convissuto nella savana africana con due maschi di leone e lo hanno difeso quando è stato necessario.......

    RispondiElimina
  26. ciao leo spero che il problema della cbox tu l'abbia risolto
    un salutone e buona settimana

    RispondiElimina
  27. Certo Carmine,siamo solamente noi a farcela nemica con le nostre azioni!

    Buona serata.

    RispondiElimina
  28. Caro Giorgio,altro che matto...io vado anche oltre, credo che gli animali capiscano per istinto che approccio hai nei loro riguardi.
    Tempo fa ne ho avuto la prova tangibile,un nido di piccioni fatto in un vaso da fiori sul mio balcone...ci fu un fuggi-fuggi la prima volta,poi basta.

    Ciao,buona serata.

    P.S.su questa storia tempo fa ho pubblicato un post,con tanto di foto.

    RispondiElimina
  29. Bruno,secopndo me le due cose vanno insieme:se dai fiducia per primo,dopo la ottieni!
    Ricordo l'episodio che hai citato,ne è stato ricavato un film-documentario molto bello,il titolo è "la mia Africa"

    A presto.

    RispondiElimina
  30. Asterix ti ringrazio,con la cbox tutto a posto.

    Buona serata!

    RispondiElimina
  31. no ..La mia Africa è la storia della Blixen, tra l'altro sono stato a casa sua, ormai un museo fuori Nairobi.... se per caso ti interessasse è "Figli della Savana" Gareth Petterson.....
    straordinario......sono stato un po' di volte nella savana a pochi metri da questi meravigliosi animali.....vita da branco...tutto da imparare.....

    RispondiElimina
  32. Bruno,grazie per l'informazione. Ero convinto che si trattasse della Blixen,infatti.
    Altro che "branco"...da loro dovremmo imparare,tante cose veramente!

    Ciao,buona notte.

    RispondiElimina
  33. Si, anch'io sono sicuro che gli animali capiscono istintivamente il tuo approccio con loro. La figura di S.Francesco che parlava agli uccelli non è così strana...

    RispondiElimina
  34. Bella l'immagine così come il messaggio alle volte bisognerebbe avere la forza di non stancarsi di ripetere cose giuste, chissà magari alla fine entra nella zucca di qualcuno, ciao

    RispondiElimina
  35. Ma la foto è tua? Bella!

    Purtroppo l'uomo non rispetta l'ambiente perché è troppo presuntuoso e stupido. Non tutti sono così per fortuna....

    RispondiElimina

Se hai qualcosa da dire fallo pure, ricorda solo le due uniche regole che vigono qua: rispetto per tutti offese per nessuno. Ciao!

Questo blog non consente commenti anonimi.

" La musica é il vincolo che unisce la vita dello spirito alla vita dei sensi, ed é l'unico immateriale accesso al mondo superiore della conoscenza. Nella musica l'uomo vive, pensa e crea".

Ludwig Van Beethoven