lunedì 27 ottobre 2008

ANZIANI AMATI




In generale sappiamo che la vita degli anziani non è rosea,serena come dovrebbe essere.
Problemi di salute,di solitudine,a volte anche di isolamento.

In contrapposizione a questa situazione, sul nostro territorio esistono anche realtà completamente diverse!

Pubblico volentieri questo articolo scritto da Paola Ravizza su " PERCORSI ",il periodico dell' Ugaf Associazione di Senior di cui faccio parte pure io.

Scrive la giornalista:

Tempo fa,il Presidente della Provincia autonoma di Bolzano aveva espresso un concetto raro: "Se la situazione in Alto Adige è buona,è merito degli anziani. Bisogna ricambiare".

Presto fatto. Per esempio,con un piano di trasporto integrato che prevede per i 60enni un abbonamento di 100 euro l'anno per viaggiare su tutti i mezzi di trasporto,compresi i treni regionali tra il Brennero e Trento. Mentre gli over 70 possono viaggiare gratis su treni,autobus,funivie e funicolari. Una promozione che ha avuto un enorme successo.

Però mancano luoghi ad hoc per gli anziani. "Qui non c'è la cultura del ritrovo in piazza come in altre parti d'Italia - dice Aldo, il socio più anziano -.
durante la bella stagione tutti i cittadini affollano i parchi fluviali del Talvera e del lungo Isarco".

Ma se manca il luogo di aggregazione, c'è il sostegno economico del Governo locale agli anziani ammalati.

"Si fa molto - spiegano i soci - per aiutare le famiglie a curarli in casa. Gli assegni sono intorno ai mile euro, a seconda dei redditi":

Mi domando : Queste cose possono avvenire solo nelle Regioni a Statuto speciale ? Sarebbe auspicabile che questo esempio fosse contagioso...!!

29 commenti:

  1. Bel post, problema attuale e serio per il quale cerchiamo di fare del nostro meglio. Per quanto riguarda le regioni a statuto speciale possono permettersi di dare quei servizi e vorrei vedere, oltre a trattenere le tasse dei loro cittadini ricevono un importante contributo dallo Stato Italiano. Ti ricordi negli anni 50 mettevano le bombe poi dopo aver ottenuto "compensi e agevolazioni" hanno smesso di metterle. Di buono c'è che la loro ricchezza non finisce nelle tasche di pochi ma viene ben amministrata a vantaggio di tutta la popolazione. Dobbiamo informarci nelle nostre regioni se prevedono delle agevolazioni per i nuovi ....enni, brrrr!! Hai capito?
    abbiamo qualcosa in comune...ciao
    A.
    dirai questa è pazza...

    RispondiElimina
  2. Ciao Aliza,benvenuta nel blog!
    Ricordo bene quegli anni,ma forse le motivazioni erano diverse,diciamo di carattere "etnico".
    Ecco,una buona amministrazione ha dato i suoi frutti.Tralasciando un attimo i tagli che vengono fatti ultimamente a Regioni ecc.ecc.(non mi addentro nel doloroso campo "scuola"),in Piemonte qualcosina viene fatta,ad onore del vero,ma le iniziative credo che non bastino mai.
    I nuovi...enni? ma dai,siamo una forza! Altro che pazzia,la gente matta ce l'abbiamo altrove,in alto...!!

    Buon pomeriggio,un caro saluto.

    RispondiElimina
  3. sono daccorod dapperutto dovrebbe essere cosi ma ci vuole impegno di tutto

    RispondiElimina
  4. complimenti per il post che approvo in pieno e spero sia attuabile (ma solo per volontà dei nostri governanti) in tutte le regioni.
    ciao

    RispondiElimina
  5. io ho lavorato per 10 anni in un centro diurno anziani...arrivata ho trovato uno pseudo circolo dove si beve il bianchino, si giocava a bocce e a carte....ora è un polmone del paese (e lo so sono vanitosa, ma un po' anche per merito mio)..è diventato un fulcro del volontariato ...messe via le carte sono riferimento per gli altri anziani, per i bimbi e per gli adulti e in più si divertono tanto!

    RispondiElimina
  6. Carmine,benvenuto nel blog!
    Volontà e impegno sono indispensabili,se ognuno di noi le mette in atto per come e quanto può credo che le acque si possano muovere,e così facendo si ha riscontro dalle istituzioni.

    Buona serata!

    RispondiElimina
  7. Pocoto,come ho detto a Carmine chi ci governa in ambito locale si muove se vede e sente le richieste nostre!

    Buona serata.

    RispondiElimina
  8. Lo,tutti i miei complimenti.So cosa significhi fare volontariato,ho assistito una persona anziana costretta su una carrozzella in una struttura...

    aggiungo solamente che per lei ero diventato come un figlio!!

    Capisco quindi il tuo legittimo orgoglio,quando si riesce a far soridere un anziano è una vittoria!

    Ciao,un caro saluto.

    RispondiElimina
  9. grazie per aver commentato un mio post.
    Ti andrebbe di fare scmbio link??

    RispondiElimina
  10. Bellissimo...spero che altre Regioni seguano l'ottimo esempio...
    :)

    RispondiElimina
  11. Io non ho mai capito perchè nelle case di riposo si debbano "animare" gli anziani con passatempi creati dai giovani animatori. Gli anziani soli hanno solamente bisogno di essere ascoltati con interesse e passione, di trovare qualcuno cui tramandare le proprie capacità e conoscenze. Solo così non si sentono inutili.

    RispondiElimina
  12. Gli anziani necessitano della vicinanza delle persone care: del loro sorriso,del loro affetto..

    Per circa due anni, quasi ogni giorno andavo in struttura a trovare mia madre, ebbene lei viveva in attesa della mia visita...non gliene importava niente degli spettacoli vari.

    RispondiElimina
  13. Se non avessi i "miei anziani" sarei in un mare di guai.

    RispondiElimina
  14. Pocoto,ti linko volentier anch'io.

    Ciao,buona serata!

    RispondiElimina
  15. Ciao Pino,speriamo che altri governatori abbiano la stessa sensibilità di quello di Bolzano,e cioè considerare gli anziani una risorsa!

    Grazie,buona serata.

    RispondiElimina
  16. Giorgio,pienamente d'accordo.Devo però dire, per esperienza diretta,di aver visto anche anziani-e parlo di ospiti di una struttura- divertirsi e ballare quando veniva l'orchestrina.

    Ciao,buona serata!

    RispondiElimina
  17. Stella,grazie per la tua testimonianza. E' la dimostrazione che ogni anziano andrebbe seguito personalmente e singolarmente,avendo la massima attenzione alle sue necessità.

    Credo che questo sia possibile solo se l'ospite anziano viene seguito dalla famiglia e non parcheggiato, il personale preposto fa quello che può...!!

    RispondiElimina
  18. Scusa anonimo,solo una domanda:
    Ai "tuoi anziani" ti presenti così?

    Ciao.

    RispondiElimina
  19. Il freno sta nell'egoismo umano!

    RispondiElimina
  20. Peppe,il discorso sta proprio in ciò che affermi.
    Non è facile,ma se penso un attimo a tutto il loro vissuto,che insegna,sento solo di volergli bene...!
    Ciao,buon pomeriggio.

    RispondiElimina
  21. Andrew,ti ringrazio.

    A presto!

    RispondiElimina
  22. Bel post Sirio! :)
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  23. Bella e interessante notizia! Così si dovrebbe fare ovunque, in tutta Italia e non solo.

    E' comunque bello 'postare' tali notizie.

    Ciao

    RispondiElimina
  24. Molte altre agevolazioni si hanno nelle regioni a statuto speciale... parla una che vive in una regione intrappolata tra trentino e friuli!
    Non penso che si possa cambiare questo stato di cose, intendo di agevolazioni fintanto ci saranno questi statuti pero' possiamo agire con le risorse che abbiamo.
    Piccola cosa che per esempio ho promosso nel mio blog e' l'iniziativa "Dona un emozione" e cioe' donare una foto da attaccare sulle pareti delle stanze di una casa di riposo vicino a casa mia per rendere meno monotono il luogo dove vivono relegati questi anziani. Se sei interessato c'e' appena sotto la testata del mio blog la foto da cliccare per avere maggiori informazioni...sono state raccolte moltissime foto e donato qualche sorriso in piu'.
    Un caro saluto
    Dona

    RispondiElimina
  25. memole ti ringrazio,buona fine settimana e auguroni per il tuo raccontino!

    RispondiElimina
  26. Lo spero Romano! A volte i nostri blog servono anche per questo.

    Ciao,buona fine settimana.

    RispondiElimina
  27. Dona,le risorse che abbiamo noi sono forse più importanti ancora!
    Le istituzioni vanno sollecitate,come ho già avuto modo di dire.
    L'iniziativa che proponi è lodevole,passerò senz'altro da te.

    Un caro saluto.

    RispondiElimina

Se hai qualcosa da dire fallo pure, ricorda solo le due uniche regole che vigono qua: rispetto per tutti offese per nessuno. Ciao!

Questo blog non consente commenti anonimi.

" La musica é il vincolo che unisce la vita dello spirito alla vita dei sensi, ed é l'unico immateriale accesso al mondo superiore della conoscenza. Nella musica l'uomo vive, pensa e crea".

Ludwig Van Beethoven